Flauto traverso e chitarra classica sul sagrato di San Miniato

Sabato 17 luglio Emma Longo e Giulio Cecchi ci hanno emozionato con la loro musica, che ha riecheggiato per tutto il borgo

Grazie a Emma Longo (flauto traverso) e Giulio Cecchi (chitarra classica) per averci fatto provare forti emozioni, ipnotizzandoci a momenti, rapiti dalle loro note e dalla grazia e bellezza con cui riuscivano a dialogare tra loro e con i propri strumenti.

Un appuntamento importante quello con la musica classica a Calamecca, che ogni anno cerchiamo di riproporre, negli ultimi anni solo all’aperto, sulla terrazza della chiesa, a causa delle condizioni di grave pericolo dell’edificio, che ricordiamolo è a rischio crollo. E quest’anno <Calamecca classica> ha un significato particolare, perché è una delle iniziative messe in campo per sensibilizzare sullo stato di decadimento della chiesa e sulla necessità di un intervento urgentissimo, per evitare quello che sarebbe un vero e proprio disastro per la comunità tutta. Anche in questa occasione è stato raccolto qualcosa per la nostra chiesa, grazie a tutti!